“Terapia integrata del disturbo bipolare” giugno, Pisa

“Terapia integrata del disturbo bipolare”

oltre la psicofarmacologia, nuovi modelli di trattamento

20 giugno 2017

c/o Aula Savi-Orto Botanico, via Porta Buozzi 3,

Università degli Studi di Pisa
Qui potete scaricare il Programma del Convegno.

Incontro a Bari

https://www.facebook.com/events/533409406800672/?ref_newsfeed_story_type=regular&fref=nf

 

Domenica 15 marzo 2015 dalle ore 9.30 alle ore 17.30

Auletta di psichiatria - Policlinico di Bari


GRUPPI REALI E VIRTUALI: SVILUPPO DI UNA RETE NAZIONALE
 

(Incontro aperto a tutti gli interessati: utenti, familiari, operatori, amici, esperti ...).
Si parlerà inoltre dell'Associazione Nazionale.

Claudio de Simone< basta contattarlo su Fb (villaggio bipolare)> coordinerà le adesioni e le partenze per chi viene da altre città

Psychoterapy, Psychopharmacotherapy, Integrated treatment 14-15 Novembre 2013

Roma
Via Pio IV, 6
NH VILLLA CARPEGNA 

Da 14 novembre, 2013 - 00:00 a 15 novembre, 2013 - 00:00

PROGRAMMA CONGRESSUALE
14 NOVEMBRE 2013

 

8,30 Registration
9,30-10,30
Mediterraneo Hall
KEYNOTE LECTURE 1
Psychiatric diagnosis and DSM-5: use, misuse and perils
A. Frances (USA)
10,30-10,45 Break
10,45-11,45
Mediterraneo Hall
KEYNOTE LECTURE 2
One hundred years of Karl Jaspers' General Psychopathology: its relevance to
current psychiatric debate
M. Maj (Naples)
11,45-12,45
Mediterraneo Hall
KEYNOTE LECTURE 3
Pheno-phenotype: a contribution to psychopathology
G. Stanghellini (Chieti)
12,45-13,30 Lunch
13,40-14,55
Mediterraneo Hall
UPDATE ON
Clinical Treatment - Bipolar Disorder
Chairmen: E. Sacchetti (Brescia), A. Siracusano (Rome)
Bipolar disorder: therapeutic implications of a difficult diagnosis
A. Troisi (Rome)
Long-term treatment of bipolar disorder
G. Maina (Turin)
with the educational grant from Otsuka
15,00-16,15
Mediterraneo Hall
UPDATE ON
Clinical Treatment - Schizophrenia
Chairmen: E. Sacchetti (Brescia), A. Siracusano (Rome)
Schizophrenia paths: neurobiological implications for treatment
A. de Bartolomeis (Naples)
Long-acting: continuous treatment and successful outcome
P. Rocca (Turin)
with the educational grant from Janssen Cilag
16,15-16,30 Break
16,30-18,00
Mediterraneo Hall
PATHWAY
Diagnosis
Diagnostic inflation: its extent, causes, consequences, and cures
A. Frances (USA)
The DSM-5 controversy and the current image of psychiatry
M. Maj (Naples)
DSM 5 and childhood disorders
G. Levi (Rome)
18,15-19,00
Mediterraneo Hall
SPECIAL EVENT
The psychiatrist on TV: pros and cons
Speakers: M. di Giannantonio (Chieti), A. Meluzzi (Turin), F. Bruno (Rome)

PROGRAMMA CONGRESSUALE
15 NOVEMBRE 2013

8,30 Registration
9,30-10,30
Mediterraneo Hall
KEYNOTE LECTURE 4
Relational Neuroscience, implications for psychodynamic psychiatry
J. Holmes (UK)
10,30-10,45 Break
10,45-11,45
Mediterraneo Hall
KEYNOTE LECTURE 5
Maintenance Pharmacotherapy in Bipolar Disorder
H. Grunze (UK)
11,45-12,45
PATHWAYS
Mediterraneo Hall
Trauma
Models of adaptation to trauma
A. Rossi (L’Aquila)
Neurobiological correlates of the efficacy of EMDR
G. Di Lorenzo (Rome)
Priming of the (neuro)inflammatory response: a possible link between childhood
trauma and vulnerability to psychiatric disorders in adult age?
B. Viviani (Milan)
Scirocco Hall
Women and depression: consensus meeting from clinical experience and
research data
Will join the event C. Niolu (Rome), F. Aceti (Rome), G. Angeletti (Rome)
12,45-13,30 Lunch
Friday
november 15th
Friday
november 15th
13,40-14,55
Mediterraneo Hall
UPDATE ON
Clinical Treatment - Schizophrenia: Negative Symptoms
Chairmen: E. Sacchetti (Brescia), A. Siracusano (Rome)
Neurobiology of Schizophrenia
A. de Bartolomeis (Naples)
Negative Schizophrenia
A. Rossi (L’Aquila)
with the educational grant from Roche
15,00-16,30
Mediterraneo Hall
UPDATE ON
Clinical Treatment - Depression and Anxiety: moving between Benzodiazepines
and Antidepressants
Chairmen: E. Sacchetti (Brescia), A. Siracusano (Rome)
The role of Benzodiazepines in short-term therapies
A. Troisi (Rome)
Perinatal disorders: Benzodiazepines, pros and cons
C. Niolu (Rome)
Physicians’ liability for drug prescriptions
A. Castelnuovo (Turin)
with the educational grant from Pfizer
16,30-16,45 Break
16,45-18,15
Mediterraneo Hall
PATHWAY
Violence and impulsivity
Pathological gambling: new diagnostic boundaries and treatment options
S. Pallanti (Florence), N. Baldini Rossi (Florence)
Risk assessment and prediction of violence and antisocial behavior in psychiatric
disorders including homicide
S. Fazel (UK)
ADHD and impulsivity
G. Masi (Pisa)
18,30-19,15
Mediterraneo Hall
SPECIAL EVENT
The painted mind
Speaker: A. Troisi (Rome)

 

Brochure

 

CONGRESSO NAZIONALE WAPR ITALIA 7-8 Novembre 2013

CONGRESSO NAZIONALE WAPR ITALIA 2013. S-CONFINI, LA RIABILITAZIONE PSICHIATRICA ATTRAVERSO LE MOLTE FRONTIERE

Responsabile scientifico: Dott.ssa Vilma Xocco
Scarica il programma dell'evento
cliccare per scaricare il pdf relativo a questo evento
Torino, vedi sulla mappa il luogo dell'evento
dal 7/11/2013 al 8/11/2013

La dimensione europea è divenuta oggi un chiaro riferimento per gli aspetti economici e sociali della realtà nazionale, e la WAPR Italia (World Association for Psychosocial Rehabilitation) da sempre promuove il confronto e lo scambio tra le diverse realtà internazionali sui temi della pratica riabilitativa. Il congresso si propone di sviluppare e approfondire le analogie tra due paesi, Francia e Italia, nel campo della riabilitazione psicosociale. L'argomento si muove appunto tra vari confini, geografici, clinici, farmacologici e sociali. Il congresso inizierà affrontando il tema del trattamento integrato in psichiatria, in cui soprattutto gli psicofarmaci di nuova generazione giocano un ruolo di grande importanza nel favorire il processo riabilitativo, e della funzione cruciale della tipologia di organizzazione dei Servizi di Salute Mentale nel creare le premesse appropriate per il processo riabilitativo. Successivamente si cercherà di verificare come le legislazioni e le politiche sociali in Francia e in Italia influenzino la pratica clinica e riabilitativa, evidenziando punti di contatto e differenze tra i due paesi. Nel congresso avranno spazio tutti gli attori che si muovono nel campo: medici, psicologi, operatori sociali, cooperative, rappresentanti delle istituzioni, associazioni di utenti e di familiari, provenienti da tutta Italia e con una qualificata rappresentanza francese. L’evento presenta elementi innovativi, quale il matching tra cooperative e Aziende Sanitarie – un forum per l’incontro di domanda e offerta di servizi di riabilitazione psicosociale – oltre alla partecipazione dei Dipartimenti di Salute Mentale e dell’Università, e dei protagonisti del nuovo welfare, associazioni e fondazioni bancarie.

Quote di iscrizione
Entro il 15/10/13: Tutte le professioni accreditate - 50€; Soci WAPR in regola con il pagamento della quota associativa (entro il 15 ottobre) - quota Gratuita; Studenti - 30€ _____ Dopo il 15/10/13: Tutte le professioni accreditate - 80€; Soci WAPR - 50€; Studenti - 50€ _____ I famigliari e gli utenti potranno partecipare con quota di iscrizione Gratuita

Modalità di pagamento
Il versamento della quota d'iscrizione al Congresso è da effettuare mediante bonifico su conto corrente bancario: UBI BANCA FILIALE TO C.SO FRANCIA IBAN IT 28 P 06906 01016 000000000309 Intestato a HealthData Consulting S.r.l. Causale: “Cognome” - “WAPR 2013"


Tipo di evento: ECM residenziale
Professioni a cui l'evento è destinato: Educatore professionale; Infermiere; Medico chirurgo; Psicologo; Tecnico della riabilitazione psichiatrica;
Discipline: Educatore professionale; Farmacologia e tossicologia clinica; Infermiere; Neuropsichiatria infantile; Psichiatria; Psicologia; Psicoterapia; Tecnico della riabilitazione psichiatrica; Igiene, epidemiologia e sanità pubblica;
Fonte

 

Reggio il Dipartimento di Salute Mentale promuove convegno "Da Saturno a Dioniso, clinica e terapia dei Disturbi Bipolari ed Unipolari"

Come negli anni precedenti, anche quest'anno il Dipartimento di Salute Mentale dell'ASP di Reggio Calabria diretto dal dr. Michele Zoccali promuove ed organizza nei giorni 26 e 27 settembre 2013 nel suggestivo scenario di Gambarie in Aspromonte in suo annuale convegno di psichiatria dal titolo "Da Saturno a Dioniso, clinica e terapia dei Disturbi Bipolari ed Unipolari".

 

L'evento, organizzato con il patrocinio dell'Università di Messina, della SIP Calabria e del Comune di Santo Stefano in A., sarà impreziosito dalla partecipazione di numerosi e qualificati relatori, fra cui il prof. R. Quartesan, il prof R.A. Zoccali, il prof. G. Di Sciascio, la prof.ssa A. Muscatello, il prof. P. De Fazio.

 

L'evento si propone di esplorare le moderne acquisizioni riguardanti lo spettro dei disturbi unipolari e bipolari, alla luce delle recenti ricerche in termini di psicopatologia, neurobiologia, genetica, trattamento.

 

Sarà dato ampio risalto a tutte le tematiche correlate ai disturbi bipolari ed unipolari, fra cui il temperamento ciclotimico, la correlazione con le condotte di abuso, gli esordi in età adolescenziale, le implicazioni medico-legali.

 

Saranno illustrate le nuove ipotesi nosologiche sugli stati misti e le nuove terapie in uso e sarà discussa l'evoluzione del concetto degli stati maniacali dalla classificazione kraepeliniana sino ai moderni concetti del DSM-V.

 

Verranno illustrate le moderne ipotesi di trattamento terapeutico integrato, oltre alle terapie antipsicotiche di seconda generazione.

 

 

Fonte:

17° Congresso della Società Italiana di Psicopatologia - Roma, 13-16 febbraio 2013

2013 - PSICHIATRIA CLINICA: rigore e creatività
Roma, 13-16 febbraio 2013
 
La psichiatria, quale disciplina medica, si sta sempre più arricchendo di dati scientificamente fondati, forniti dalla ricerca biologica, psicologica e sociale. Questo processo consente di operare clinicamente con procedure rigorose, validate e condivise. Parallelamente si evidenzia l'importanza di una applicazione creativa di tali conoscenze, creatività che ha il suo perno nel rapporto clinico che deve contemperare sapere scientifico e duttilità empatica. Si può così venire incontro all'esigenza della personalizzazione delle cure, intesa non come eccentrica bizzarria ma come agire clinico, consapevole e sapiente.

Il Congresso approfondirà l'intreccio indispensabile fra rigore e creatività nei vari campi e nelle varie tecniche dell'operare psichiatrico. Una psichiatria clinica che sappia operare questa sintesi può anche essere meglio accolta e contribuire efficacemente alla diminuzione dello stigma che, seppur in misura minore che in passato, ancora colpisce pazienti, familiari e operatori.

Informazioni scientifiche
Le proposte di Simposi, Corsi ECM e Posters dovranno pervenire alla Segreteria Scientifica secondo le modalità di seguito specificate:

Simposi
Inviare a simposi.sopsi2013@mgacongressi.it entro il 31 maggio 2012 la struttura del simposio, comprensiva di titolo, relatori proposti e temi delle relazioni assegnate.

Corsi ECM
Inviare a corsiecm.sopsi2013@mgacongressi.it entro il 31 maggio 2012 la struttura del corso ECM, comprensiva di titolo, docenti proposti e temi delle lezioni assegnate.

Posters
Inviare a poster.sopsi2013@mgacongressi.it entro il 1 ottobre 2012 un abstract del poster proposto, utilizzando la scheda scaricabile dal sito www.sopsi.it.
 
 
Download per il 17° Congresso della Società Italiana di Psicopatologia - Roma, 13-16 febbraio 2013:
SEGRETERIA SCIENTIFICA

Coordinatore
Umberto Albert (Torino) e Roberto Brugnoli (Roma)
Via Tacito, 90
00193 Roma
Tel. +39 063210494Fax +39 063225286
rbrugnoli@tin.it
www.sopsi.it
SEGRETERIA ORGANIZZATIVA

MGA Congressi e Pubbliche Relazioni
via G. Mazzini, 145
00195 Roma, Italia
Tel. +39 06398651Fax +39 0639730337
www.mgacongressi.it

 

 

Trovate qui il programma

 

 

 

INFORMAZIONE GRUPPI TERRITORIALI (BIPOLARI PUGLIESI)

Venerdì 11 gennaio 2013, Aula 1° piano (Psichiatria del Policlinico di Bari), h. 17,00

31° INCONTRO APERTO
...
- Comunicazioni

- Accoglienza e conoscenza nuovi membri

- Proiezione film breve sul DB
- Discussione su tematiche relazionali e legali

- Proposta di creazione di un gruppo specifico su FB

- Varie ed eventuali.


11° Congresso WAPR - Milano, 10-13 novembre 2012

Associazione Mondiale Di Riabilitazione Psicosociale-

10-13 Novembre 2012

 

                        World Association for Psychosocial Rehabilitation

 

MIC – MILAN CONVENTION CENTRE-Padiglione 17 – PORTA Gattamelata

Il 11 ° Congresso della Associazione Mondiale di Riabilitazione Psicosociale ha lo scopo di presentare e discutere idee e pratiche innovative nel trattamento e nella cura di gravi disturbi mentali e disabilità correlate. Il titolo del congresso -  Cambiamento del pensiero , il cambiamento delle pratiche, cambiamento dei servizi - si riferisce alla profonda crisi scientifica e pratica della psichiatria, che si trova ,ogni giorno, di fronte a sfide difficili andando oltre i confini di una disciplina medica e solleva questioni politiche, sociali, etici e scientifici.

La necessità di fondare gli interventi psichiatrici su prove scientifiche da un lato e le esigenze pratiche e diritti degli utenti e dei diritti delle famiglie d'altra parte, richiede importanti cambiamenti nel sapere psichiatrico, nelle pratiche e nei servizi offerti ai pazienti. Riabilitazione psicosociale, come al solito nella cura della salute mentale, è il crocevia dove il rigore scientifico  riunisce  l'impegno etico con la capacità di dare risposte eque, tecnicamente adeguate, soddisfacenti, alla sofferenza della gente.

Per queste ragioni, il congresso affronterà tre ampie aree di interesse:

La conoscenza scientifica e la necessità di una maggiore coerenza tra la pratica e le prove. La ricerca ha bisogno di trovare nuove rotte sia nei suoi obiettivi e metodi. Il congresso sarà quindi esaminare coinvolgere gli utenti 'a formulare ipotesi di ricerca, trans-culturale, aspetti della ricerca e nuove prospettive aperte dai risultati più recenti di resilienza e di recupero.

Pratica , interventi innovativi e gli effetti sulla organizzazione dei servizi. Gli interventi devono essere tempestivi ed efficaci e coinvolgere i servizi sanitari di base, nonché  promuovere reti di comunità, e rispondere alle sfide dalle parti più deboli e marginali delle popolazioni. Argomenti del congresso comprenderanno pertanto la diagnosi e il trattamento precoce, la riabilitazione e la cura della comunità, social network e strategie per l'occupazione.

L'etica , gli utenti 'e le famiglie' ,  la responsabilizzazione degli utenti. I rapporti tra diritti umani e delle riabilitazioni psicosociali saranno discussi, e gli utenti potranno parlare delle loro esperienze di empowerment. La Convenzione sui diritti delle persone con disabilità degli Stati Uniti sarà un riferimento fondamentale.

Il Congresso ha un WAPR Comitato Scientifico, presieduto dal Presidente WAPR Lourdes Ladrido Ignacio e da un Comitato consultivo internazionale tra esperti di varie discipline che rappresentano diverse impostazioni socio-economico e culturale, ed equilibrata per sesso e area geografica.

Sono fiducioso che il 11 ° Congresso Mondiale WAPR darà un contributo significativo e innovativo al dibattito mondiale sulla salute mentale, le sue determinanti sociali, e il modo più equo e più efficaci per soddisfare le esigenze delle persone con disabilità psicosociale.

Benedetto Saraceno
Trovate Qui il Programma preliminare

Fonte http://www.wapr2012.org/


Trovate nel Portale di Riabilitazione psichiatrica alcuni    Appunti convegno mondiale WAPR (novembre 2012)

 

 

 

ESPERIENZA DI UN MODELLO AUTOGESTITO DI AGGREGAZIONE TERRITORIALE DI UTENTI BIPOLARI
Nell'ambito della Sessione "Partecipazione attiva degli utenti" Il Gruppo Bipu (bipolari pugliesi) è stato rappresentato dal Prof. Prospero Cagnetta che ha presentato una comunicazione sull'esperienza in Puglia di "Auto aiuto e partecipazione degli utenti"
Comunicazione_Wapr_Milano_2012.ppt.pps
Presentazione Microsoft Power Point 861.5 KB

Al Convegno erano presenti altri utenti bipolari ed è stata data la possibilità di  allestire uno spazio dove Luciano Biscarini ,artigiano del legno, ha potuto

 

 

 

 

 

VALUTAZIONE DELLA QUALITA' DEI SERVIZI DI SALUTE MENTALE Convegno 25-26/10/12

 

Progetto “Valutazione della qualità dei Servizi di Salute Mentale: un
percorso di analisi condivisa con pazienti in qualità di valutatori”
Centro Controllo Malattie (CCM) -Ministero della Salute, 25 e 26 Ottobre 2012. Sede del Convegno: Teatro Alfieri, Via Leon Grandi 16, ASTI.

PROGRAMMA. Giovedì 25 Ottobre Venerdì 26 Ottobre

Ore 14.30: Registrazione dei partecipanti

Ore 9.15 -10.30:

La Qualità della Salute Mentale nei discorsi dei pazienti

Ore 15.00 -15.30: Saluti delle Autorità dei familiari e degli operatori dei Servizi: processi ed esiti
Assessore Regionale alla Sanità del Progetto CCM. Direttore Generale dell’ASL AT Monica Savio e Emanuele Montorfano, Direttore Sanitario dell’ASL AT, Referente Scientifico del Progetto -Ministero della Salute In diretta dalle Unità Operative.

Ore 11.00 -11.20: Ouliana Skriabina

Ore 15. 30 -15.45:

L’esperienza di Nizza Monferrato.Come nasce il Progetto.

Ore 11.20 -11.40: Marco De Giorgi,Caterina Corbascio L’esperienza di Torino.

Ore 11.40 -12.00: Paolo Pini, Esperienze internazionali e nazionali L’esperienza di Livorno.

Ore 12.00 -12.30: Francesca Guzzetta e Marilina Sacco

Ore 15.45 -16.45: L’esperienza di Bologna 1 e 2. Wisdom vs. knowledge: why partnership matters.

Ore 12.30 -12-50: Stefano Crosato, Courtenay Harding L’esperienza di Reggio Emilia. Dept. of Psychiatry, Columbia University, New York, N.Y.

Ore 12.50 -13.10: Mauro Squeo

L’esperienza di Bari.

Ore 16.45 -17.00: Discussione

Ore 14.30 -15.30: Tavola Rotonda


L’impatto del Progetto nelle Unità Operative.

Ore 17.00 -18.00:Delegati dei gruppi stakeholder: pazienti, familiari e I soggetti dei Servizi, con le loro storie, come produttori di professionisti. conoscenza.Conduttori: Paolo Henry, Renata Magliola e Fabio Malavasi
Giovanni Rognoni

 

Ore 15.30 -16.30: Dibattito e interventi liberi

Consorzio Mario Negri Sud, Santa Maria Imbaro, Chieti

Ore 16.30 -17.30: Ore 18.00 -18.15: Il Progetto, due anni dopo: take-home lesson.

Discussione Gianni Tognoni, Courtenay Harding e Caterina Corbascio

 

Fonte

 

 

46° Congresso Nazionale SIP-Milano, 7-11 Ottobre 2012

Nutrire la mente

 

     7 - 11 ottobre 2012 - Hotel Michelangelo, Milano

I continui progressi in ambito neurobiologico e le conoscenze che scaturiscono dalla ricerca scientifica hanno allargato gli orizzonti da un approccio esclusivamente centrato su un’espressività fenomenica del disagio psichico ad una valorizzazione di aspetti inerenti la genetica, le sue interazioni con l’ambiente, i correlati neuromorfofunzionali. Il tema proposto “Nutrire la mente” intende affrontare il nodo fondamentale del rapporto tra la psichiatria e le altre forme di sapere volte allo sviluppo e al benessere della persona. Diverse sono le tematiche del confronto: l’ambiente, il territorio, la famiglia, le differenti fasi della vita,le differenze di genere,i fattori di rischio e protezionebio-psico-sociale,le dipendenze senza sostanza, gli esordi, gli stili di vita e tutti quei cambiamenti di stile sociale,comportamentale e culturale. I disturbi psichici rappresentano ormai la sfida del XXI secolo. La loro diffusione è sempre più ampia. Le ultime stime danno una prevalenza di disturbi psichici nella popolazione generale europea del 38,2% e soprattutto la crescita di tali disturbi nell’età evolutiva adolescenziale rendono la capacità di riconoscimento e trattamento precoce come uno degli obiettivi prioritari. I rapidi cambiamenti di questi ultimi anni, l’influenza dei mass media, l’integrazione dei migranti, la diffusione di comportamenti d’abuso, i rischi delle nuove tecnologie, la rivoluzione delle biotecnologie, le sfide dell’etica, la tutela dei diritti, l’aumento delle aspettative di vita, la globalizzazione e l’urbanizzazione sono ormai parte integrante della nostra realtà quotidiana. Nutrire la mente quindi è l’opportunità che la psichiatria italiana, in occasione del 46° Congresso di Milano del 7-11 Ottobre 2012, ha di confrontarsi ed esplicitare le nuove acquisizioni che rendono l’operare del clinico psichiatra maggiormente coinvolto in tutti gli aspetti psichici e somatici.
Questa modalità integrata di sinergie tra diverse aree delle scienze rende sempre più la psichiatria una branca scientifica sensibile alle istanze dei pazienti ma anche in contatto con il rapido evolversi della società e quindi in grado di dare risposte adeguate anche alle patologie emergenti e alle nuove manifestazioni del disagio psichico nelle varie età della vita.
Il Congresso sarà un momento di stimolante interattività sui temi della psichiatria clinica degli interventi integrati psicofarmacologici e psicoterapici, dei loro esiti, delle nuove terapie e delle loro basi biologiche, dell’importanza dell’ambiente e delle caratteristiche di genere, dell’interfaccia con le neuroscienze e occasione di confronto su possibili nuovi modelli di assistenza.
Claudio Mencacci
Presidente Congresso Eugenio Aguglia Presidente S.I.P.
Continua a leggere QUI

Trovate Qui  l'intervento del Prof Mencacci: Il programma SIP dei prossimi tre anni

Alcuni interessanti appuntamenti che si terranno nei mesi a venire

A questo link:
http://innovatingpsychiatry.com/2012/04/04/incontri-e-aggiornamenti/

potete trovare interessanti appuntamenti che si terranno a Palermo fra Aprile e  Giugno 2012

Conferenza-Milano

Fondazione Idea
CONFERENZA:

"MI SENTO CONTENTO!!! QUANDO ESSERE TROPPO CONTENTI DIVENTA UNA MALATTIA" -
SALA CONSILIARE VIALE LEGIONI ROMANE 54 - MARTEDI' 8 MAGGIO 2012 ORE 16

Terrà la Conferenza la Dott.ssa Elena di Nasso
Volantino della Conferenza
Fondazione IDEA - 8 maggio 2012_1[1].pdf
Documento Adobe Acrobat 365.0 KB

Psicoeducazione nel Disturbo Bipolare

Psicoeducazione nel disturbo bipolare (ospite Maria Reinares)
La psicoeducazione nel disturbo bipolare:
Intrecci di esperienze tra pazienti, familiari,
volontari e professionisti della salute
mentale.
Il modello Bipolar Disorder Program dell’Hos pital Clinic di
Barcellona con la Dott.ssa Maria Reinares .
Aula Magna
Nuovo Ingresso Pad. 3 - AULA MAGNA
Careggi
2 Marzo 2012
BROCHURE_CONVEGNO_2_MARZO_2012.pdf
Documento Adobe Acrobat 346.0 KB

16° Congresso della Società Italiana di Psicopatologia

PSICHIATRIA 2012:
una nuova psicopatologia per la clinica e le neuroscienze
Roma, 14-18 febbraio 2012
 
Tra gli psichiatri italiani, e non soltanto italiani, si sta facendo strada da tempo la voglia di conoscere meglio o di riscoprire la psicopatologia. Una voglia che esprime spesso, oltre al desiderio di arricchimento culturale, il bisogno di riaffermare la propria professionalità, affrancandola da una pratica quotidiana sempre più piatta e demotivante, in cui il vocabolario professionale si è ridotto ad una decina di parole.

Questa “voglia di psicopatologia” è oggi sempre più condivisa anche dai ricercatori. La proposta di criteri diagnostici operativi per i vari disturbi mentali era nata, 40 anni fa, dalla convinzione che la ricerca basata sull’uso di quei criteri ci avrebbe avvicinato all’identificazione dei fondamenti etiopatogenetici dei singoli disturbi. Oggi appare sempre più chiaro che quel progetto è fallito. Anzi, l’ipersemplificazione psicopatologica che si è accompagnata allo sviluppo dei criteri diagnostici operativi ha fatto spesso perdere di vista l’essenza, la “gestalt”, delle sindromi psichiatriche. Da ciò il bisogno di riscoprire gli approcci psicopatologici classici e di conoscere meglio quelli recenti, per recuperare quell’essenza.

Inoltre, la ricerca biologica e neuropsicologica più avanzata sta ormai esplorando non più i correlati dei vari disturbi mentali, bensì quelli dei singoli fenomeni psicopatologici (dalle allucinazioni uditive all’anedonia, al panico, alle ossessioni), da cui la necessità di una caratterizzazione più precisa e di una conoscenza più approfondita di tali fenomeni.

Ancora, la “voglia di psicopatologia” appare oggi evidente a tutti i livelli della formazione in psichiatria. Le 22 parole che compongono il criterio sintomatologico del DSM-IV per la schizofrenia possono forse rappresentare un utile algoritmo per il clinico esperto che già sa bene che cos’è laschizofrenia, per aver letto a suo tempo Kraepelin e Bleuler, ma possono essere molto confusive per il giovane studente o specializzando, il quale può ricavarne il messaggio, che potrà rimanere nella sua mente per sempre, che un quadro composto da qualsiasi delirio più qualsiasi allucinazione è sufficiente per la diagnosi di schizofrenia. Naturalmente, la formazione psichiatrica richiede altre modalità e altri strumenti. Solo riscoprendo l’insegnamento della psicopatologia si può trasmettere ai giovani la complessità e la ricchezza delle espressioni della patologia mentale, l’arte della diagnosi differenziale e la capacità di distinguere i disturbi mentali dal mero disagio esistenziale.

Infine, è oggi chiaro a tutti che la scelta, l’impostazione e l’attuazione degli interventi terapeutici in psichiatria, soprattutto sul versante delle psicoterapie e degli interventi riabilitativi, richiedono una caratterizzazione del singolo paziente più articolata di quella offerta dagli attuali sistemi diagnostici, la quale può avvenire soltanto utilizzando il linguaggio della psicopatologia.

A questa “voglia di psicopatologia”, avvertita a vari livelli la SOPSI intende rispondere, dopo la recente pubblicazione del Lessico di Psicopatologia, dedicando a questo tema il Congresso del 2012. Il Congresso offrirà una rivisitazione completa di tutte le aree della psicopatologia, alla luce delle recenti acquisizioni delle neuroscienze e delle scienze sociali e del comportamento. Particolare attenzione sarà rivolta ai modelli che integrano gli approcci delle varie discipline e scuole di pensiero. Come al solito, i principali esperti internazionali ed italiani saranno invitati a contribuire al programma scientifico. Tutti gli psichiatri italiani che hanno dati o idee da proporre, o che semplicemente avvertono il bisogno di arricchire le proprie competenze e la propria professionalità, sono cordialmente invitati a partecipare.

SEGRETERIA SCIENTIFICA

Coordinatore
Roberto Brugnoli
Via Tacito, 90
00193 Roma
Tel. +39 063210494Fax +39 063225286
rbrugnoli@tin.it
www.sopsi.it

SEGRETERIA ORGANIZZATIVA

MGA Congressi e Pubbliche Relazioni
via G. Mazzini, 145
00195 Roma, Italia
Tel. +39 06398651          0639730337
www.mgacongressi.it

 

Primo annuncio

Trovate qui   10 video di  Psychiatry on line Italia

Congresso Bologna 2011-X° Congresso Nazionale Società Italiana di Epidemiologia Psichiatrica

Garantire interventi di provata efficacia nei Dipartimenti di Salute Mentale:

Istruzioni per l'uso

1/3 Dicembre 2011 Centro Congressi CNR, Area della Ricerca via Gobetti 101, Bologna
 

Il tema del Congresso sarà l’applicazione degli interventi basati sulle evidenze nelle pratiche dei Dipartimenti di Salute Mentale italiani. Negli ultimi quindici anni la evidence based mental  health ha provato che esiste una serie di trattamenti efficaci in grado di migliorare in modo significativo la vita dei pazienti con disturbi mentali gravi. Questi interventi spaziano dal lavoro psicoeducativo con i pazienti e le loro famiglie, agli inserimenti lavorativi in ambito produttivo, al trattamento precoce dei disturbi mentali gravi nei giovani, agli interventi mirati a migliorare la qualità della cura in campo farmacologico e la salute fisica dei pazienti. Nonostante la diffusione delle evidenze scientifiche relative all’efficacia di questi trattamenti, la loro implementazione è avvenuta in pochi servizi. Perché? Quali sono le resistenze al cambiamento e come superarle? Quali sono le forme di implementazione che garantiscono una maggiore probabilità di successo? A queste domande vuole rispondere la SIEP, con l’aiuto di esperti sia italiani che stranieri, che riferiranno di esperienze pratiche di implementazione nei servizi di salute mentale. Nella giornata iniziale del Congresso alcuni workshop approfondiranno i singoli temi, dedicando particolare attenzione alle “ricette” e alle esperienze positive di implementazione nella realtà italiana.

 

Qui http://www.siep.it/files/01_att_congressi/bologna_2011/
programma_definitivo_SIEP_2011.pdf
 il programma definitivo

 

Australasian Society for Bipolar and Depressive Disorders Conference

  

 20–22 October 2011

Sydney Convention and Exhibition Centre, Sydney, Australia  , Sydney, Australia

Centre, Sydney, Australia

 

 

Trovate qui  : http://www.asbd2011.com/grid.asp  il Programma e alcuni Abstract del Convegno..(.il sito è in Inglese ma usando un qualsiasi traduttore on line, il senso è abbastanza chiaro)

 

Mind: The essence oh humanity

Mind: the Essence of Humanity

Un cervello sano è un cervello che funziona bene. E’ importante dunque poter sapere come sta “lavorando”, ma anche quali sono i migliori comportamenti da seguire, cosa succede dentro il cervello quando è affetto da patologie e come gestire eticamente e socialmente i casi di disagio psichico. Scienza, etica, diritto e salute sono strettamente correlati e questo è il motivo per cui se ne discuterà allo stesso Tavolo a Venezia.

Tre Fondazioni per la scienza

Dal 18 al 20 settembre prossimi si terrà, infatti, nella Serenissima la settima World Conference del ciclo The Future of Science.  Qui il Programma Il tema di quest’anno, Mind: the Essence of Humanity appunto, è tanto affascinante quanto delicato. Scienziati e ricercatori di differenti discipline e provenienti da tutto il mondo si incontreranno per fare il punto della situazione sulle ultimissime scoperte e ricerche nel settore delle neuroscienze, per prospettarne l’evoluzione e per lavorare insieme sui principi etici e sociali.

 

Fonte

 

 

Il Trattamento del Disturbo Bipolare

   
 
 

Congresso:

IL TRATTAMENTO DEL DISTURBO BIPOLARE - STRATEGIE FARMACOLOGICHE, PSICOLOGICHE E PSICOEDUCATIVE, DALLA FASE ACUTA AL MANTENIMENTO
 
Ente organizzatore: FULL DAY MEETINGS & INCENTIVES S.R.L.

Luogo di svolgimento: HOTEL CROWNE PLAZA ROME ST. PETER'S
Regione: LAZIO 
Provincia: ROMA 
Comune: ROMA  
Data: 07/04/2011

Obiettivi:
Fare acquisire conoscenze teoriche e aggiornamenti in tema di: 
TRATTAMENTO DEL DISTURBO BIPOLARE, TRATTAMENTO FARMACOLOGICO CON ANTIPSICOTICI ATIPICI E FATTORI DI RISCHIO, TRATTAMENTO PSICOTERAPICO 
fare acquisire abilità manuali, tecniche o pratiche in tema di: 
TECNICHE PSICOTERAPICHE INVOLUTIVO. 
 
Dati della segreteria organizzativa:
g.turchetti@fullday.com 
067028181  

 

 

La salute mentale tra prevenzione, cura, riabilitazione e reinserimento lavorativo

Obiettivo formativo Nazionale

I medici possono trarre da questo evento formativo degli strumenti che consentano loro, nei loro territori di appartenenza, di aumentare e diversificare le strategie di cura del paziente cronico, e possono aumentare la conoscenza di modelli innovativi nel campo della prevenzione e della diagnosi precoce di psicosi attraverso il confronto con metodologie gia' sperimentate che qui vengono presentate attraverso dati di efficacia. la presenza in aula dei facilitatori sociali, a conclusione del loro percorso formativo, permettera' ai professionisti un confronto diretto sull'efficacia degli interventi di cura e di formazione

 

 

Data: 25/03/2011
Regione: Toscana
Comune: Cascina (Pisa)
Luogo di svolgimento: Auditorium Polo Scientifico Tecnologico Navacchio
Attività formativa per: Medico chirurgo
Discipline di riferimento: Psichiatria
Argomenti:comorbidita psichiatrica, facilitatori sociali del disagio psichico, salute mentale

 

Obiettivi evento

Acquisire conoscenze teoriche in: aumentare le conoscenze dei professionisti sui risultati ottenuti attraverso l'applicazione di strategie riabilitative integrate, che contemplano cura farmacologica e intervento psicosociale (auto-aiuto, facilitazione, counselling, attivita' laboratori ali e creative)
Conseguire conoscenze pratiche in: migliorare l'abilita' dei professionisti a lavorare in rete con gli altri attori dei percorsi di cura/riabilitazione attraverso l'esemplificazione delle nuove strategie che caratterizzano innovativi metodi integrati di presa in carico
Migliorare capacità comunicative in : attivare e facilitare la comunicazione efficace nella relazione tra professionista e paziente per far emergere piu' fluidamente nuovi linguaggi condivisi sui bisogni, le aspettative, e la motivazione/compliance alla cura del paziente stesso.

15° Congresso della Società Italiana di Psicopatologia

PSICHIATRIA 2011
Vulnerabilità, esordi, intervento precoce
Roma
Febbraio 2011
15-19
Rome Marriott Park Hotel
 
Quando una persona con un disturbo mentale arriva all’osservazione di uno psichiatra, una parte considerevole dell’evoluzione della sua patologia si è spesso già compiuta. La nostra osservazione e la maggioranza delle descrizioni tradizionali dei disturbi mentali partono da un punto già abbastanza o molto avanzato, e la ricostruzione retrospettiva di ciò che è accaduto prima è difficile e soggetta a molteplici fattori di confondimento, sia per chi racconta che per chi ascolta portando con sé le sue convinzioni e i suoi schemi culturali.

Lo psichiatra deve sapere, però, che esistono oggi diversi studi prospettici, condotti su coorti di soggetti per vari motivi a rischio seguiti per diversi anni, che stanno un po’ alla volta componendo un puzzle descrivibile con linguaggi differenti: da quello degli endofenotipi biologici e comportamentali a quello degli stili di attaccamento, da quello del trauma e della resilience a quello dei precursorie dei prodromi delle varie forme di psicopatologia.
Il clinico deve conoscere tutto questo, per diversi motivi. In primo luogo, egli non può permettersi oggi di condividere con la gente comune l’oscillazione tra l’idea che i disturbi mentali siano qualcosa di sostanzialmente inspiegabile che piove sull’individuo all’improvviso e l’idea che essi siano invece nient’altro che la comprensibile reazione agli eventi avversi dell’esistenza. Certo noi non siamo in grado di vedere oggi il puzzle completo e neppure in via di completamento, ma dobbiamo almeno sapere quali sono i tasselli di questo puzzle e seguire i tentativi in corso di collocarli al loro posto. In secondo luogo, lo psichiatra non può limitarsi oggi a ratificare come patologico il disturbo mentale conclamato, ma ha il dovere di acquisire l’esperienza e l’acume clinico necessari per cogliere la psicopatologia in nuce o in fieri nel mare magnum della sofferenza esistenziale e della devianza sociale. In terzo luogo, lo psichiatra non può prescindere dalla prospettiva storica in quella caratterizzazione clinica del singolo caso che segue sempre la pura e semplice diagnosi, e che è decisiva per la scelta dell’intervento terapeutico.
Infine, l’evidenza della ricerca deve oggi guidare più esplicitamente l’organizzazione dei servizi e più in generale la tutela della salute mentale. La prevenzione primaria universale del “disagio psichico” attraverso l’attivismo socio-politico rappresenta uno sforzo generoso, ma con scarso fondamento scientifico. La prevenzione selettiva, cioè mirata a sottogruppi di popolazione e ad individui a rischio, è forse meno attraente sul piano ideologico e certo più impegnativa, perché richiede formazione e competenza e non soltanto entusiasmo e buon senso, ma ha un supporto scientifico che, per quanto parziale, è assai più convincente. Il riconoscimento e l’intervento precoce nei disturbi mentali non può prescindere dallo sviluppo di una rete di servizi per la salute mentale nell’età evolutiva, oggi assente nel nostro paese. Quelli della psichiatria e della neuropsichiatria infantile non possono essere due mondi separati che comunicano solo occasionalmente tra loro. L’intervento dei servizi di salute mentale nella scuola, nei luoghi di lavoro, nelle carceri non può dipendere soltanto dall’iniziativa di singoli gruppi o operatori, ma deve essere sistematico e seguire protocolli validati.

Di tutto questo si parlerà nel Congresso SOPSI 2011, con il contributo dei principali esperti internazionali e dei ricercatori e clinici italiani che hanno dati ed esperienze da condividere, e con la partecipazione, noi speriamo, di tutti gli psichiatri italiani che credono nel loro lavoro e lo considerano non soltanto una missione ma anche una professione.
 
Download per il 15° Congresso della Società Italiana di Psicopatologia - Roma, 15-19 febbraio 2011:
 
SEGRETERIA SCIENTIFICA

Coordinatore
Roberto Brugnoli
Via Tacito, 90
00193 Roma
Tel. +39 063210494
Fax +39 063225286
rbrugnoli@tin.it
www.sopsi.it
SEGRETERIA ORGANIZZATIVA

MGA Congressi e Pubbliche Relazioni
via G. Mazzini, 145
00195 Roma, Italia
Tel. +39 06398651
Fax +39 0639730337
www.mgacongressi.it

Due convegni "rivali" sulla riforma della legge 180

Cosa non serve oggi alla salute mentale": si intitola così l'incontro che si terrà giovedì 10 giugno a Roma, presso il Senato, in occasione della riedizione del volume "Fuori come va?" di Peppe Dell'Acqua (edizioni Feltrinelli).

 

 «L’incontro - spiega Dell'Acqua, responsabile del Dsm di Trieste - nasce dalla volontà di tanti di noi di discutere e affrontare con autenticità la questione della salute mentale e di quanto si è fatto e si deve fare per far crescere le possibilità di rimonta, di guarigione e di protagonismo delle persone con l’esperienza del disturbo mentale. Ma nasce anche dal clamore intorno alle proposte di legge presentate da molti parlamentari della maggioranza. Proposte tutte che, nel rimaneggiare nel senso restrittivo le dimensioni di garanzia, libertà e diritto alla cura, pretendono di dire che daranno risposte più adeguate alle famiglie. Noi sappiamo che il problema non è la Legge 180, non lo è mai stato».

Obiettivo dell'incontro - organizzato da AReSaM, Cgil, UNASam, Forum salute mentale, Legambiente e Fondazione Franca e Franco Basaglia, che vede la partecipazione di esponenti importanti del mondo della salute mentale, come Alberta Basaglia, Gisella Trincas e Giovanna Del Giudice, ma anche di politici come Livia Turco, Ignazio Marino e Marco D'Alema ma non del ministro Ferruccio Fazio - è quello di «proporre ragionamenti sensati che vedano, come per altro il ministro Fazio ha spesso affermato, le programmazioni regionali, le risorse messe in campo a livello locale, i percorsi di formazione per gli operatori, le opportunità concrete di abitare, di lavorare, di vivere nel contratto sociale per le persone con l’esperienza del disturbo mentale quali punti centrali di ogni attenzione intorno alla salute mentale e alle sue leggi».

Il ministro Fazio sarà invece presente al convegno "Andare oltre la legge 180 nella direzione dei pazienti e delle loro famiglie", in programma mercoledì 9 giugno alle 16.30 al Centro Congressi Capranica: in quell'occasione è prevista una presentazione ufficiale della proposta di legge per la riforma dell'assistenza psichiatrica con comunicazioni di Carlo Ciccioli, relatore della nuova legge sulla psichiatria e vicepresidente della Commissione affari sociali della Camera e Giuseppe Palumbo, Presidente Commissione Affari Sociali della Camera.

 

Sara De Carli

 

Fonte: http://www.vita.it/news/view/104249

Convegno Ass. IDEA col Patrocinio del Ministro delle Pari Opportunità

Convegno
col Patrocinio del Ministro delle Pari Opportunità

 08/06/2010   ore  16:00

Dipartim. Pari Opportunità
Sala Polifunzionale
via S.Maria in Via, 37

Roma

 

"Depressione : cosa fare (Curare la depressione senza pregiudizi)

Interventi di: M.Carfagna, A.Tundo, A.La Rosa, ...

 

Tanta è la paura che ancora oggi evoca la depressione,un male che colpisce il 10% degli italiani, soprattutto donne, che molte persone rifiutano la diagnosi e dichiarano che, potendo scegliere, preferirebbero soffrire di cancro. Da una recente indagine nazionale,promossa dalla Commissione Salute istituita dal Ministro per le Pari Opportunità, emerge che solo il 15% degli intervistati si rivolgerebbe ad uno psichiatra e che i medici di medicina generale hanno difficoltà adinviare i propri assistiti allo specialista e a far accettare loro le terapie. Problemi analoghi sono riportati dai farmacisti e dai familiari di coloro che soffrono didepressione. Tra le cause di questa reazione c’è la scarsa e confusa conoscenza del problema e la disinformazione sui metodi di cura. Obiettivo del convegno è approfondire efficacia e limiti delle diverse modalità di cura della depressione:dagli antidepressivi alla psicoterapia, dalle terapie “alternative” agli interventi psicosociali. Questo nella convinzione che una corretta informazione possa consentire a coloro che soffrono di depressione di superare paure e pregiudizi, di rompere l’isolamento e chiedere aiuto a chi ha le giuste competenze, di guardare nuovamente con fiducia al futuro. E’ inoltre l’occasione per illustrare le iniziative della Fondazione IDEA che da 15 anni a Roma promuove le conoscenze su questi temi e aiuta concretamente chi soffre di depressione e i familiari.

 

Trovate  il programma della giornata al link http://www.fondazioneidea.it/conferenze.htm

 

Seminario e Conferenza del Dr Eduardo Grecco

 

Seminario "Disturbo Bipolare, emozioni e relazioni" che il Dr.Eduardo Grecco terrà a Roma il 20 e 21 febbraio.

 

 

Evento collegato al Seminario

Conferenza del Docente su:

 

"La prescrizione con le Essenze Floreali. Prescrivere dall'anima e dall'Io. Obiettivi e processi."

 

In occasione della Conferenza verrà presentato il nuovo libro, tradotto a cura della Cediflor, di Eduardo Grecco dal titolo

Il risveglio del dono bipolare. Un cammino verso la cura dell'instabilità emozionale


venerdì 19 febbraio

HOTEL IMPERIALE *
Via Veneto, 24
Ore 18,30


La quota di partecipazione alla serata è di sole 15 euro, mentre è gratuita per quanti sono già iscritti al Seminario e per i Soci Cediflor 2010. Una occasione per i Floriterapeuti italiani per incontrare il grande Docente.
Nella stessa serata è possibile acquistare il libro, come gli altri già pubblicati (Amore, Sessualità ed Essenze Floreali - La Bipolarità come dono - Schede Floreali per i bambini), il cui prezzo è stato mantenuto come i precedenti della stessa collana (25 euro).

 

 Trovate Qui  ulteriori informazioni

------------------- 

Vi riporto un messaggio arrivatomi dalla Cediflor il 5-Marzo 2010:

Gent.ma Mabiem,
Dopo l'importante successo avuto in occasione dell'arrivo a Roma del Dr.Grecco e del suo Seminario su "Disturbo Bipolare, emozioni e relazioni", a cui hanno partecipato terapeuti e numerosi pazienti, e la presentazione al pubblico del suo ultimo libro sul tema, vi comunichiamo che ora è possibile acquistarlo contattandoci.

Grazie per l'attenzione

Ce.di.flor.
La Segreteria
Via Ruggero Fauro, 82
00197 Roma
www.cediflor.it

 

 

XLV Congresso Nazionale SIP-Roma

Euforici e depressi: aumentano gli italiani bipolari . Al secondo posto tra le patologie psichiatriche più diffuse nel nostro Paese, soprattutto tra i giovani, il disturbo si manifesta con frequenti sbalzi d'umore.

Trovate il video con le conclusioni QUI

 

DISTURBI DELL’UMORE E DISTURBI DI PERSONALITA’:LE DIFFICOLTA’ DELLA VALUTAZIONE E DEL TRATTAMENTO INTEGRATO DELLE COMORBILITA’

 

 

Grand Hotel Palazzo Carpegna

Via Aurelia 481, Roma: 

15 -16 ottobre 2009

 

La comunità scientifica degli psichiatri è sempre più interessata alla valutazione ed al trattamento di casi in cui le diagnosi di disturbi di personalità sono più di una, sia comorbilità o co-occorrenza con altri disturbi, come ad esempio il disturbo bordeline di personalità ed i disturbi bipolari dell’umore (Gunderson J, 2006). Alcuni studi, come quello longitudinale multicentrico sui disturbi di personalità (CLPS, Skodol et al., 1999) hanno visto con che frequenza e di che tipo sono le comorbilità tra i differenti disturbi di personalità ed i tipi dei disturbi dell’umore. Talvolta un disturbo dell’umore manifestato in età giovanile può precedere la comparsa di un disturbo di personalità in età adulta. La disputa tra comorbilità e co-occorrenza ha un valore clinico perché può dare indicazioni utili sulla gravità dei casi, fare previsioni peggiori sulla prognosi e preparare  alle difficoltà dell’intraprendere uno o più trattamenti, sia farmacologico sia psicologico. Il convegno è indirizzato a psichiatri e psicologi che lavorano in  servizi pubblici e convenzionati o privati con pazienti con disturbi di personalità in comorbilità e/o co-occorrenza coi disturbi dell’umore, che

vogliono aggiornarsi sulle attuali modalità di valutazione e trattamento integrato di questi pazienti secondo l’approccio cognitivo comportamentale.

Il convegno s’inserisce nell’attuale panorama della psichiatria e della psicoterapia cognitiva sui disturbi di personalità e sui disturbi dell’umore, in collaborazione con docenti internazionali e nazionali, appartenenti alle società scientifiche accreditate (ISSPD; SITCC), provenienti da centri universitari e/o regionali accreditati sull’argomento, con particolare attenzione

sul coordinamento ed integrazione di più interventi con il paziente, sia psicologici sia farmacologici.

 

Trovate ulteriori notizie  qui

Verona:IV GIORNATA DI INFORMAZIONE INDIPENDENTE SUGLI PSICOFARMACI

A riprova che l'attenzione sul Disturbo Bipolare è sempre più crescente anche quest'anno si è tenuta a Verona la Quarta Giornata di Informazione Indipendente sugli Psicofarmaci, dal titolo "Stabilizzanti dell'umore: reale classe di farmaci o strategica espansione del mercato?".

Il convegno ha avuto luogo il 28 Settembre 2009, presso il Policlinico "G.B. Rossi" di Verona, Università degli Studi di Verona, WHO Collaborative Centre for Research and Training in Mental Health .

La presentazione della giornata era già di per sè esplicativa dell'obiettivo che si intendeva perseguire in questo Evento di  Formazione e Aggiornamento per psichiatri e pisicologi.

 

Presentazione:

L’obiettivo della giornata è quello di fornire un’informazione aggiornata eindipendente sulle terapie psicofarmacologiche attualmente in uso per il trattamento del disturbo bipolare, attraverso una visione critica del problema clinico, che stimoli una partecipazione attiva da parte di coloro che parteciperanno. Si intende inoltre far fronte alla necessità di fornire informazione e aggiornamento in merito ai continui cambiamenti che la ricerca scientifica induce nella pratica clinica quotidiana. Per migliorare la qualità dei trattamenti è necessario che questo tipo di informazione sia indipendente. Il risultato atteso dell’iniziativa è quello di stimolare opinioni e pratiche prescrittive fondate su di una interpretazione critica, aggiornata e autonoma delle evidenze scientifiche. I contenuti trattati riguarderanno principalmente l’inquadramento diagnostico del disturbo

bipolare; epidemiologia e clinica del disturbo bipolare; trattamento farmacologico della mania (fase acuta del disturbo bipolare); il trattamento farmacologico a lungo termine del disturbo bipolare: evidenze, principali indicazioni terapeutiche e problematiche cliniche; trattamento farmacologico delle depressione bipolare (evidenze, nuove indicazioni terapeutiche).

 

Potete trovare il Programma della giornata: qui ,

leggendolo, sarà ancora più evidente che nei Corsi di Formazione ed Aggiornamento attuali, si ha  un approccio critico verso le attuali conoscenze mediche del problema.

 

 

 

        

 

30 Marzo 2017